Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Al di là della dualità


Ve ne rendete conto? Non sono evidenti le sue conseguenze, non è tremenda la sofferenza che provoca? Chi ha creato la dualità, se non ognuno di noi? Chi ne è responsabile al di fuori di noi? Siamo noi che abbiamo creato sia il bene, anche se poco, sia il male, e questo purtroppo in quantità spaventosa. Il bene e il male fanno parte di noi, ma sono anche indipendenti da noi. Quando pensiamo e sentiamo con grettezza, lasciando spazio all’invidia, all’avidità, all’odio, facciamo crescere in noi il male che ci tormenta e ci distrugge. Il problema del bene e del male, il problema del conflitto, e sempre dentro di noi, perché lo creiamo in continuazione. Ormai fa parte di noi, che siamo divisi tra volere e non volere, tra amore e odio, tra desiderio e rinuncia. Creiamo continuamente questa dualità, nella quale pensiero e sentimento rimangono prigionieri. Il pensiero e il sentimento possono andare al di là degli opposti solo quando ne comprendono la causa, che è il desiderio insaziabile.

Solo se si capisce il significato di merito e demerito, si può essere liberi da entrambi. Gli opposti non si possono fondere; devono essere trascesi nella scomparsa del desiderio. Ciascuno dei due opposti deve essere sviscerato e capito il più a fondo possibile, su tutti i livelli della coscienza. Allora può risvegliarsi una nuova comprensione, che non è un prodotto del desiderio o del tempo.

Noi diamo il nostro contributo al male che c’è al mondo, così come contribuiamo al bene. Sembra che gli uomini siano piu interessati all’odio che a qualcosa di buono. Un essere umano saggio capisce qual è la causa del bene e del male e, mediante questa comprensione, libera dal male la propria mente e il proprio cuore.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics