Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Comprendere la sofferenza


Perché siamo tanto insensibili alla sofferenza degli altri? Perché rimaniamo indifferenti di fronte a un servo che trasporta un carico pesante o a una donna che tiene in braccio un bambino? Perché siamo tanto insensibili? Se vogliamo rendercene conto, dobbiamo capire perché la sofferenza oscura la nostra sensibilità. La sofferenza ci rende insensibili, questo è un fatto; incapaci di comprenderla, restiamo indifferenti di fronte ad essa. Se capissi la sofferenza, non potrei fare a meno di rendermi conto di un’infinità di cose: mi renderei conto di me stesso, delle persone che mi circondano, di mia moglie, dei miei bambini, degli animali, dei mendicanti. Ma siccome non abbiamo alcuna intenzione di capire la sofferenza, facciamo di tutto per sfuggirla e questo distrugge la nostra sensibilità. Così diventiamo spietati.

Signori, questo è il punto: quando non capiamo la sofferenza, rendiamo insensibili la nostra mente e il nostro cuore; preferiamo sfuggirla con l’aiuto di un guru, di un salvatore, di un mantra, oppure ci aggrappiamo all’idea della reincarnazione, ci diamo al bere o a qualche altro vizio: va bene tutto pur di sottrarci a quello che è...

Ora, per capire la sofferenza non basta scoprirne la causa. Qualsiasi essere umano sa qual è la causa del suo soffrire: è la sua sventatezza, la sua stupidità, la sua grettezza, la sua brutalità e così via. Ma se guardo la sofferenza senza aspettarmi nulla, senza pretendere una risposta, che cosa succede? In questo caso non la sto sfuggendo e così comincio a capire; la mia mente e vigile, sveglia, attenta. Ora in me c’è sensibilità e questa sensibilità mi consente di rendermi conto della sofferenza degli altri.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics