Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Il disordine creato dal tempo


Il tempo è il passaggio da quello che è a quello che dovrebbe essere. Ho paura, ma un giorno non ne avrò più; e sono convinto che il tempo mi serva per liberarmi dalla paura. Per cambiare quello che è in quello che dovrebbe essere ci vuole tempo ed e necessario uno sforzo per superare l’intervallo che li separa. La paura non mi piace e allora mi sforzo di comprenderla, analizzandola, sezionandola per scoprirne le cause e riuscire così a liberarmene. Tutto questo richiede uno sforzo continuo e noi siamo abituati a farlo. Viviamo costantemente nel conflitto tra quello che è e quello che dovrebbe essere. Quello che dovrebbe essere è un’idea, un’invenzione, non è un fatto, non è quello che sono. Posso cambiare quello che sono solo quando comprendo il disordine creato dal tempo psicologico.

Allora è possibile che mi liberi completamente, totalmente, istantaneamente dalla paura? Se permetto che la paura continui, alimenterò il disordine; questo significa che il tempo è un fattore che porta con sé il disordine, non è un mezzo che consenta alla fine di essere liberi dalla paura. Quindi non esiste un processo graduale per liberarsi dalla paura, proprio come non esiste un processo graduale per liberarsi da quel veleno che è il nazionalismo. Se difendete il nazionalismo e nonostante questo dite che alla fine esisterà sulla terra la fratellanza tra gli uomini, nel frattempo non state facendo altro che alimentare la guerra, gli odi, l’infelicità e una spaventosa divisione tra gli esseri umani. Quindi il tempo crea inevitabilmente disordine.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics