Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Il pensatore ed il pensiero


Non è necessario capire il pensatore? Non è necessario capire l’attore? Il pensiero non è separato dal pensatore, l’azione non può essere separata dall’attore. IL pensatore è pensiero, l’attore è azione. È nel suo pensiero che il pensatore si rivela. Con le sue azioni il pensatore crea la sua infelicità, la sua ignoranza, la sua lotta quotidiana. Nel suo quadro il pittore dipinge una momentanea felicità, dolore e disordine. Perché crea un quadro così penoso? È questo il problema che va studiato, capito a fondo e risolto. Perché il pensatore agisce basandosi sui suoi pensieri? È questo il muro contro il quale continuate a sbattere la testa, vero? Se il pensatore potesse trascendere se stesso, qualsiasi conflitto finirebbe; ma per trascendere se stesso, egli deve conoscersi. Quello che viene conosciuto e capito, quello che viene realizzato nella sua completezza non si ripeterà più. È la ripetizione continua che da continuità al pensatore.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics