Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Il pensiero crea il pensatore


Il pensiero è la descrizione di una sensazione; Il pensiero è la reazione della memoria; è la parola, l’esperienza, l’immagine. Il pensiero è sempre mutevole, passeggero, impermanente e cerca costantemente la permanenza. Così il pensiero crea il pensatore che diventa un’entità permanente e si assume il ruolo di censore, di guida, di controllore, di formatore del pensiero stesso.

Questa entità, la cui permanenza è del tutto illusoria, è frutto del pensiero, cioè dell’impermanenza. Anche questa entità e pensiero; non esiste senza il pensiero. Il pensatore è un insieme di qualità, che non possono in alcun modo essere separate da lui. Chi controlla non è diverso da quello che viene controllato e quindi continua a prendersi in giro quando ritiene di essere separato dalla cosa che sta controllando. Non c’è verità, finché non vediamo che il falso è falso.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics