Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Il pesante fardello dell’inconscio


Il peso tremendo del passato, accumulatosi dentro di voi, nell’inconscio, vi spinge in una determinata direzione...

Ora, come si fa ad eliminare questo peso? Come si fa a ripulire istantaneeamente l’inconscio dal passato? Gli psicoanalisti credono che per ripulire l’inconscio completamente, o almeno in parte, si possa fare ricorso all’analisi: si indagano, si esplorano le confessioni, si interpretano i sogni e via di seguito. Essi cercano di riportare un essere umano almeno alla “normalità”, in modo che possa di nuovo adattarsi all’ambiente in cui wive. Ma l’analisi implica inevitabilmente chi analizza e la cosa analizzata, un osservatore che osserva qualcosa e lo interpreta. Così si crea una dualità, che è causa di conflitto.

Mi rendo conto che analizzare l’inconscio non porta da nessuna parte. Forse mi aiuta ad essere un po’ meno nevrotico, un po’ piu gentile con mia moglie, col mio prossimo, ma queste sono cose del tutto superficiali. Non è di questo che stiamo parlando. Mi rendo conto che l’analisi costituisce un processo, che implica tempo, che richiede un’interpretazione. In questo processo il pensiero assume l’aspetto dell’osservatore che analizza la cosa osservata. Tutto questo non può assolutamente liberare l’inconscio e allora lo rifiuto decisamente.

Nel momento in cui percepisco il fatto che l’analisi non potrà mai, in nessun caso, rimuovere il pesante fardello dell’inconscio, la faccio finita con l’analisi. Non me ne serviro mai più. Allora, che cosa succede? Non ci sono piu colui che analizza e la cosa analizzata; non c’è piu alcuna divisione: l’analizzatore è la cosa analizzata, non ne è separato. E si scopre chel’inconscio ha ben poca importanza.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics