Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

La mente legata al passato è schiava dell’autorità


Una mente che è stata pesantemente condizionata, che è cresciuta in un’atmosfera settaria, tra religioni, superstizioni e norme, può rompere con tutto questo e lasciare che affiori una mente del tutto nuova? Questo e il problema. La vecchia mente è schiava dell’autorità. Quando uso il termine “autorità”, non mi sto riferendo alle sue implicazioni con l’ordinamento civile, ma intendo l’autorità della tradizione, l’autorità della conoscenza, dell’esperienza, l’autorità che procura sicurezza e la difende sia esteriormente che interiormente. In fondo è questo che la mente cerca di continuo: un luogo dove sentirsi al sicuro, al riparo da qualsiasi disturbo. Accettiamo di sottometterci all’autorità di un’idea, per esempio dell’idea cosiddetta religiosa, di Dio. Per una persona veramente religiosa quest’idea è priva di qualsiasi fondamento. Un’idea non è un fatto, è una finzione, un’invenzione del pensiero. Dio e un’invenzione del pensiero; che ci crediate o uo, rimane pur sempre un’invenzione del pensiero. Se volete scoprire Dio dovete distruggere qualsiasi hnmaginazione, l’immaginazione a cui si aggrappa la vecchia mente piena di paura e di ambizione. La vecchia mente ha paura di vivere e di morire; non sa che cosa significa vivere in relazione ed è costantemente alla ricerca, consciamente o inconsciamente, di una sicurezza che duri per sempre.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics