Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

La mente religiosa e qualcosa di esplosivo


Possiamo scoprire per conto nostro che cos’è la mente religiosa? Il vero scienziato, nel suo laboratorio, fa della ricerca scientifica senza lasciarsi influenzare dalla sua nazionalità, dalle sue paure, dalla sua vanità, dalla sua ambizione, dalle sue esigenze particolari. Semplicemente porta avanti la sua ricerca; ma quando esce dal suo laboratorio è come chiunque altro: ha i suoi pregiudizi, le sue ambizioni, il suo patriottismo, la sua vanità, le sue gelosie e via di seguito. Una mente di questo tipo non ha nulla a che fare con la mente religiosa.

La mente religiosa non funziona basandosi sull’autorità, sull’autorità della conoscenza, della tradizione o dell’esperienza, che altro non è se non la continuazione della tradizione e del condizionamento. Lo spirito religioso non ragiona in termini di tempo, di risultati immediati, di riforme immediate nell’ambito della società... Abbiamo detto che la mente religiosa non è una mente legata alle cerimonie, non appartiene ad una chiesa, a un gruppo, a un particolare modo di pensare. La mente religiosa è penetrata nell’ignoto. Non potete entrare nell’ignoto se non saltandovi dentro; non ci sono calcoli da fare per poter entrarvi.

La mente religiosa è davvero rivoluzionaria, ma la sua ribellione non è una reazione nei confronti di quello che è stato; è esplosiva, è creativa, di una creatività che non ha nulla a che fare con lo scrivere una poesia, col dipingere un quadro, col costruire un palazzo o comporre della musica. il suo stato è creazione.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics