Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

La mente religiosa


Una mente religiosa è libera, non è sottoposta ad alcuna autorità. È estremamente difficile essere liberi da qualsiasi autorità, non solo dall’autorità degli altri, ma soprattutto dall’autorità delle esperienze che abbiamo fatto. Ogni esperienza implica il passato, implica una tradizione. La mente religiosa non ha fedi, non ha dogmi; si muove in mezzo ai fatti e li affronta. Quindi la mente religiosa e anche una mente scientifica. La mente scientifica, però, non è una mente religiosa. La mente religiosa include la mente scientifica, mentre una mente che si occupa di scienza, che accumula conoscenza, non è religiosa.

Una mente religiosa si occupa della totalità; ha a che fare con l’esistenza umana nella sua totalità, non si interessa solo di questa o quella particolare funzione umana. il cervello ha a che fare con una funzione particolare; si specializza. Il cervello dello scienziato, del medico, dell’ingegnere, del musicista, dell’artista, dello scrittore, è un cervello specializzato e funziona nell’ambito della sua specializzazione. Ma tutte queste specializzazioni e le loro tecniche ristrette creano divisione, non solo interiormente ma anche esteriormente. Probabilmente la società attuale da la massima importanza alla specializzazione dello scienziato o del medico; così le loro funzioni diventano estremamente importanti e chi esercita queste funzioni consegue un determinato stato, una posizione di prestigio. Attualmente la funzione del cervello è quella di creare specializzazioni, che implicano inevitabilmente contraddizione e chiusura.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics