Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

La parte amica del nostro cervello


Credo che sia importante capire come opera, come funziona la parte vecchia del nostro cervello. Quando entra in funzione la parte nuova del cervello, la parte vecchia non riesce a capire che cosa questa sta facendo. La parte vecchia del cervello e il nostro cervello condizionato, un cervello animale che si e evoluto nei secoli con l’unico scopo di cercare la propria sicurezza, il proprio benessere. Quando questo cervello antico si calma, allora affiora un funzionamento completamente diverso, un movimento capace di portare chiarezza. Anzi, questo nuovo movimento è chiarezza in se stesso. Allora e necessario che capiate il vecchio cervello, che siate pienamente consapevoli di quello che fa, di quello che pretende, di quello che vuole ottenere.

È per questa ragione che è tanto importante la meditazione, che non ha niente a che fare con l’assurda e sistematica ripetizione di certe abitudini di pensiero. Tutto questo e estremamente immaturo e infantile. Secondo me, la meditazione consiste nel comprendere il funzionamento del vecchio cervello, nell’osservarlo in funzione per conoscerne le reazioni, le risposte, le tendenze, le esigenze, l’aggressività. Si tratta di capire questo processo sia nei suoi aspetti consci che in quelli inconsci. Quando vi rendete conto del vecchio cervello senza la minima pretesa di controllarlo o di dirigerlo, quando non dite: “Questo va bene, questo non va bene; questo lo tengo, questo lo butto”, quando vi rendete pienamente conto di come funziona e lo percepite nella sua totalità, allora il vecchio cervello si acquieta.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics