Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

La relazione


La relazione che si basa sul bisogno di chiedere qualcosa, porta solo al conflitto. Tutti noi siamo reciprocamente interdipendenti, ma pretendiamo di usare gli altri per realizzare i nostri scopi particolari. E quando c’è un obiettivo da raggiungere, la relazione viene distrutta. Se io sfrutto voi e voi sfruttate me, non può esserci contatto tra noi. Una società che si basa sullo sfruttamento reciproco porta in sé l’essenza stessa della violenza. Quando sfruttiamo qualcuno, pensiamo solo a quello che vogliamo guadagnare e questo ci impedisce di essere in relazione, di essere in comunione. Lo sfruttamento di un’altra persona, per quanto possa essere vantaggioso e gratificante, porta sempre con sé la paura. Questa paura ci spinge a possedere sempre di piu. E il possedere dal luogo all’invidia, al sospetto, a un conflitto costante. In una situazione simile non potrà mai esserci felicità.

Una società costruita esclusivamente per far fronte alle necessità, fisiologiche o psicologiche che siano, produce inevitabilmente conflitto, confusione, infelicità. La società è semplicemente la manifestazione delle nostre relazioni reciproche, nelle quali predominano il bisogno e lo sfruttamento. Se per far fronte alle vostre esigenze fisiche o psicologiche sfruttate gli altri, non potrete mai essere in relazione con loro. Non potrete mai essere in contatto, in comunione con coloro che state sfruttando. Come potreste essere in comunione con qualcuno che usate alla stregua di un mobile, perché così vi fa comodo? Per questo è estremamente importante capire il significato della relazione nella nostra vita quotidiana.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics