Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

La verità è uno stato dell’essere


Non ci sono due verità. La verità non appartiene al passato o al presente, è eterna; e l’essere umano che cita la verità del Buddha, di Shankara, di Cristo, o che ripete quello che dico io, non trovera la verità: ripetere quello che è stato detto non è la verità. Ripetere significa mentire. La verità e uno stato dell’essere che affiora quando la mente, sempre pronta a dividere, a scegliere, a pensare in termini di risultati e di obiettivi, sparisce del tutto. Allora c’è la verità. La mente che fa sforzi, che si impone una disciplina per raggiungere uno scopo non può conoscere la verità, perché tenta di raggiungere qualcosa che lei stessa ha proiettato, ed il suo tentativo, per quanto nobile possa essere, non è altro che una forma di autovenerazione. Un essere che venera se stesso non può conoscere la verità. Quando capiremo fino in fondo come funziona la mente e non ci sarà più il minimo conflitto, allora potremo conoscere la verità.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics