Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Le emozioni non portano da nessuna parte


Che vi lasciate guidare dalle vostre emozioni o dal vostro intelletto, andrete incontro alla disperazione, perché tanto le emozioni quanto l’intelletto non vi portano da nessuna parte. Quello di cui dovrete rendervi conto è che l’amore non è piacere, l’amore non è desiderio.

Sapete che cos’è il piacere, signori? Guardando un oggetto qualsiasi, provate un sentimento e cominciate a pensarci sopra. Vi fa piacere indugiare a pensare a quel sentimento; così memorizzate quel piacere e volete che si ripeta. Un uomo ambizioso trae piacere dalla sua ambizione, smisurata o limitata che sia. Un uomo che ambisce al potere o ad una posizione di prestigio, in nome della patria, in nome di un’idea, si compiace di quello che fa. In lui non c’è amore. Egli crea confusione nel mondo, perché porta la guerra dentro di sé è fuori di sé.

Dobbiamo renderci conto che le emozioni, i sentimenti, l’entusiasmo, la sensazione di essere buoni non hanno nulla a che fare col vero affetto e la compassione. Tutti i sentimenti e le emozioni sono legati al pensiero e conducono al piacere e al dolore. L’amore non porta con sé il dolore, la sofferenza, perché non è il frutto del piacere o del desiderio.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics