Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

L’osservazione immediata


Perché le idee si radicano nella nostra mente? Perché non sono invece i fatti ad essere la cosa più importante? Perché le teorie, le idee, prevalgono sempre sui fatti? Forse perché non siamo capaci di capire i fatti e abbiamo paura di affrontarli? Così le idee, i ragionamenti, le teorie diventano mezzi che ci consentono di sottrarci ai fatti.

Ma anche se fate di tutto per fuggire dai fatti, i fatti rimangono: il fatto della vostra rabbia, il fatto della vostra ambizione, il fatto di essere ossessionati dal sesso e così via. Potete cercare di reprimerli o di trasformarli, che è ancora un modo per reprimerli; potete cercare di controllarli; ma così non state facendo altro che imporre delle idee ai fatti per reprimerli, controllarli, disciplinarli. E le idee consumano la nostra energia, intorpidiscono la mente. Potete anche essere molto bravi a ragionare; ma e evidente che una mente che Legge un’infinità di cose e cita quello che ha letto, non è né sveglia né attenta.

Potete togliere di mezzo istantaneamente il conflitto degli opposti, se vivete con i fatti, liberando l’energia che serve per affrontarli. Per la maggior parte di noi la mente e prigioniera delle contraddizioni: ho intenzione di fare una cosa e finisco per farne una completamente diversa. Ma se affronto quello che faccio come un fatto, non c’è contraddizione ed elimino il conflitto tra gli opposti. Allora la mia mente si dedica del tutto a quello che è e alla comprensione di quello che è.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics