Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

L’unità della mente e del cuore


Il coltivare l’intelletto non porta all’intelligenza. L’intelligenza affiora soltanto quando intelletto ed emozioni agiscono in perfetta armonia. C’è un’enorme differenza tra l’intelletto e l’intelligenza. L’intelletto è semplicemente pensiero che funziona indipendentemente dalle emozioni. Quando l’intelletto viene educato a muoversi in una particolare direzione, senza prendersi cura delle emozioni, potrà sviluppare una grande capacità, ma non per questo ci sarà intelligenza, perché intelligenza implica tanto il sentire quanto il ragionare. L’intelligenza comprende entrambe queste capacità, la capacità di sentire e la capacità di pensare, funzionanti entrambe con intensità e armonia.

L’educazione moderna si preoccupa di sviluppare l’intelletto, offrendo spiegazioni sempre più dettagliate della vita e teorie sempre più complesse. Ma non si preoccupa del sentimento, di quell’armoniosa qualità che è affetto. Così abbiamo sviluppato delle menti astute, che sperano di sottrarsi al conflitto; ci accontentiamo delle spiegazioni che scienziati e filosofi ci danno. All’intelletto vanno bene tutte queste spiegazioni, ma questa non è intelligenza: affinché ci sia comprensione, mente e cuore devono agire in assoluta unità.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics