Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Quando non è il caso di cooperare


I cosiddetti riformatori, politici, sociali e religiosi, non faranno altro che accrescere la sofferenza degli esseri umani fino a che non capiranno il modo in cui funziona la loro mente. La comprensione della mente, e di tutti i processi che essa implica, comporta una radicale rivoluzione interiore, da cui scaturisce l’azione che è vera cooperazione, una cooperazione che non si adegua ad uno schema, che non dipende da un’autorità o da qualcuno che “sa”.

Se in voi c’è questa rivoluzione interiore, allora saprete quando e il caso di cooperare e saprete anche quando non è il caso di farlo. E questa, forse, e la cosa più importante. Attualmente noi cooperiamo con qualsiasi persona che parli di riforme o di cambiamenti, senza renderci conto del fatto che in questo modo stiamo dando continuità al conflitto e alla sofferenza; ma se conoscessimo quello spirito di cooperazione che affiora nella comprensione dell’intero processo della mente e che implica una completa libertà dall’ego, allora esisterebbe la possibilità di creare una nuova civiltà, un mondo completamente diverso, nel quale non troverebbero posto né possessività, né invidia, né la smania di fare paragoni.

Questa non è un’utopia, non è una teoria; e realtà per la mente impegnata di continuo ad indagare per scoprire la verità, per scoprire quello che è una benedizione.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics