Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Quella felicità che non appartiene alla mente


Possiamo passare da una raffinatezza all’altra, da una sottigliezza all’altra, da un divertimento all’altro, ma al centro di tutto questo c’è il “me”; c’è il “me” che si diverte e che vorrebbe sperimentare una contentezza sempre più grande, il “me” che cerca e che desidera ardentemente la felicità, il “me” che lotta, il “me” che diventa sempre più raffinato e che non vorrebbe mai sparire. È solo quando il “me” si dissolve anche nei suoi aspetti più sottili che affiora uno stato di beatitudine che non può essere cercato, un’estasi, una gioia reale che non conosce il dolore e la corruzione...

Quando la mente trascende il concetto dell’io, che è lo sperimentatore, l’osservatore, il pensatore, allora diventa possibile quella felicità che è incorruttibile e che non può essere permanente, almeno nel senso che noi diamo comunemente a questa parola. La nostra mente e sempre alla ricerca di una felicità che duri, che continui. Ma proprio questo desiderio di continuità porta con se la corruzione...

Se potessimo capire il processo della vita senza con dannare, senza dire: “Questo e giusto, questo e sbagliato”, allora credo che affiorerebbe una felicità creativa che non appartiene né a voi né a me. È una felicità creativa che risplende come la luce del sole. Se voleste tenere quella luce solo per voi, il sole smetterebbe di essere una sorgente di calore, di luce, di vita. Similmente, se cercate la felicità perché state soffrendo, perché avete perso una persona cara o perché non avete avuto successo, allora la vostra è solo una reazione alla situazione in cui vi trovate. Solo quando la mente trascende tutto questo, scopre una felicità che non le appartiene.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics