Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Una passione che non ha causa


Una passione senza causa possiede un’intensità libera da qualsiasi attaccamento. Se la passione ha una causa, allora c’è attaccamento e l’attaccamento e il principio del dolore. Quasi tutti noi abbiamo degli attaccamenti; ci aggrappiamo a una persona, a un paese, a una fede, a un’idea e quando l’oggetto a cui e rivolto il nostro attaccamento ci viene portato via o perde la sua importanza, scopriamo di essere deboli e vuoti. Allora cerchiamo di riempire questo vuoto attaccandoci a qualcos’altro, che diventa a sua volta oggetto della nostra passione.

Guardate il vostro cuore e la vostra mente. Io sono semplicemente uno specchio nel quale potete vedere voi stessi. Se non volete guardare, va bene lo stesso; ma se guardate, fatelo con chiarezza, senza pietà, con estrema attenzione e lasciate perdere la speranza di eliminare la vostra infelicità, le vostre angosce, i vostri sensi di colpa. Guardate per capire quella straordinaria passione che ha inevitabilmente a che fare col dolore.

Una passione che abbia una causa diventa lussuria. La passione per qualcosa, per una persona, per un’idea, per il successo, porta con sé contraddizione, conflitto, sforzo. Lottate per raggiungere o per mantenere uno stato particolare, o per ritrovare uno stato che ormai se n’é andato. Io invece sto parlando di una passione che non ha nulla a che fare con contraddizioni e conflitti. Questa passione non ha causa e quindi non può essere nemmeno un effetto.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics