Suggerimento
Subscribe to the Subscribe
And/or subscribe to the Daily Meditation Newsletter (Many languages)

Meditazioni quotidiane con Krishnamurti


pixabay.com

Voi non siete niente


Voi non siete niente. Anche se avete un nome, un titolo, un conto in banca, delle proprietà; anche se siete potenti e famosi e traete da tutto questo la vostra sicurezza, voi non siete niente. Forse siete assolutamente inconsapevoli di questo vuoto, del nulla che siete voi, oppure non avete alcuna intenzione di rendervene conto, ma questo vuoto è lì, nonostante tutto quello che fate per fuggirlo. Cercate le vie più contorte per sottrarvi ad esso, che possono essere la violenza, personale o collettiva, il culto di una persona o di un’immagine, la conoscenza, il divertimento; ma quel vuoto, che dormiate o che siate svegli, rimane sempre lì. Potete entrare in diretto contatto con quel nulla e con la paura che suscita in voi, solo quando vi rendete pienamente conto delle vie di fuga che continuamente cercate. Voi non siete un’entità separata da quel vuoto, non siete l’osservatore che lo sta guardando; il pensatore, l’osservatore non possono esistere senza di voi. Voi siete una cosa sola col nulla, non ne siete in alcun modo separati. Voi e il nulla costituite un unico fenomeno. Se il pensatore ha paura del nulla e lo affronta come qualcosa a cui debba opporsi, allora qualsiasi azione che scaturisca da questa opposizione alimenterà inevitabilmente l’illusione, il conflitto, l’infelicità.

Quando scoprite e sperimentate che quel vuoto siete voi, allora la paura, che esiste solo quando il pensatore si separa dai suoi pensieri, si dissolve completamente.

© 2016 Copyright by Krishnamurti Foundations


                         Diaspora      rss 

Except where otherwise noted, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.
Web Statistics